Il croissant, un nemico della tua dieta?

Ricco, soffice, di sapori diversi ... non neghiamo che il cornetto sia delizioso, ma è davvero un alimento che ci porta benefici per la salute? Il croissant può diventare un nemico della dieta a causa del suo alto numero di zuccheri e grassi, tra gli altri. Questo può avere conseguenze negative per la nostra salute.

Sebbene abbia vitamine e minerali, è un alimento molto calorico, quindi sarebbe meglio se non lo abusassimo.

Nutrienti e altri

Quindi, se consideriamo se il croissant è un nemico della dieta, dobbiamo tener conto che "sì perché, pur essendo un alimento molto appetibile (è molto ricco ...) ha un contenuto di sostanze nutritive totalmente sbilanciato per quello che considereremmo una dieta sano ", commenta Antonio Villarino, presidente del consiglio di amministrazione della Sedca, Società spagnola di dietetica e scienze alimentari.

Dice che non è sbagliato ingerirli di tanto in tanto, ma non in grandi quantità e spesso. Così, il croissant, per ogni 100 grammi, fornisce 6, 96 di proteine, 52, 6 di carboidrati, di cui più di 7 sono zuccheri e ha anche 22, 4 grammi di grassi. "Non dimentichiamo che il grasso appare nella sua preparazione e non il più sano".

D'altra parte, nelle parole di Antonio Villarino, ha 75 mg di colesterolo e fornisce 444 Kcal "che sono molti per una dieta equilibrata. Sì, possono mangiare meno di 100 grammi per colpo, ma i dati calorici globali sono molto grandi. "

Oltre a quelli già menzionati, prende logicamente piccole quantità di ferro, calcio, fosforo, potassio, iodio, magnesio, sodio, vitamine A, D, E e K del grasso solubile e B1, B2, B3, B5, B6, B9 ... "Con questo, potrebbe sembrare che abbia un buon contenuto nutrizionale, il che è vero che non è male, ma non possiamo dire che è una fonte di vitamine e minerali, che è, perché ha quantità molto piccole di questi e troppo grasso e carboidrati, per presentare quell'alto contenuto calorico ", dice.

Quindi, affermiamo che è un nemico della dieta, anche se può essere preso di volta in volta, mai senza abuso, e dobbiamo anche tenere a mente la sua elaborazione.