Come evitare le truffe comuni in WhatsApp

Le frodi e le truffe su Internet sono all'ordine del giorno e il servizio di messaggistica istantanea non fa eccezione, quindi è utile sapere quali sono le normali truffe in WhatsApp .

Attraverso l'inganno, i criminali informatici approfittano del fatto che la piattaforma ha un numero molto elevato di potenziali vittime e hanno escogitato una serie di truffe che devono essere prevenute.

Truffe comuni su WhatsApp

Impara a difendersi dai crimini in questa app di messaggistica.

Spiare su WhatsApp

Migliaia di utenti stanno cercando su Google informazioni su come spiare WhatsApp e i cybercriminali sanno come trarne vantaggio.

Hanno creato una delle principali truffe di WhatsApp: un'applicazione parallela a quella ufficiale che promette di spiare WhatsApp di altri utenti, quando in realtà quello che fa è rubare i dati da chi li installa sul proprio dispositivo, in cerca dei propri soldi.

La procedura consiste nel convincere l'utente a scaricare WhatsApp Spy inviando collegamenti a siti Web con malware e persino chiedendo il proprio numero di telefono.

WhatsApp Gold

Anche se attualmente non è più forte come lo era qualche anno fa, la truffa WhatsApp Gold continua a dare alcuni profitti ai criminali informatici.

La truffa consiste nell'offrire funzioni che l'applicazione ufficiale non ha. Promette, ad esempio, di aumentare la libreria di emoticon o la possibilità di eseguire determinati tipi di messaggi generali, tra le altre opzioni che, ovviamente, non funzionano perché tutto ciò che vogliono è ottenere il tuo numero di telefono.

L'offerta può consistere nel fatto che, se ti abboni al servizio SMS Premium offerto, devi fornire loro il tuo numero di telefono, oppure possono convincerti a fornirgli queste informazioni con un altro inganno. Se lo fai, la truffa è già completa e puoi controllarla sulla prossima bolletta telefonica.

Catene di WhatsApp

Un'altra delle truffe abituali di WhatsApp sono le catene che circolano nella piattaforma. L'argomento che sostengono è che, se non partecipiamo a loro, cancelleranno l'account.

Le catene avevano già iniziato a circolare su MSN Messenger, quando ci assicurarono che il nostro account sarebbe stato chiuso se non avessimo inoltrato un determinato messaggio a un certo numero di utenti.

In generale, questo tipo di truffa non intende introdurre alcun tipo di virus o rubare informazioni o denaro. Diventano un semplice fastidio per gli utenti, in una forma di spam che, fortunatamente, ci fa perdere tempo.

Ma tieni presente che nessun account è chiuso anche se non è attivo, e questo è solo un altro dei soliti raggiri su WhatsApp.