Come prendersi cura delle viole

Le violette sono i fiori più belli, allegri e colorati che possiamo avere nel giardino, essendo anche molto facili da coltivare, così che se li hai piantati, devi solo seguire ora questa guida passo-passo in cui spieghiamo come prenderci cura violette.

La viola è un fiore affascinante. Sembra essere originario del Sud America, Australia e Nuova Zelanda. Questa piccola pianta fu utilizzata fin dall'antichità da Romani e Arabi per rendere le bevande più piacevoli e fragranti. Oggi gli oli essenziali profumati vengono estratti anche dalle viole.

Passi per prendersi cura delle viole

Le viole sono fiori perenni di facile coltivazione e cura che aggiungeranno un tocco di colore alla vostra terrazza durante tutto l'anno. Se vuoi renderli belli e sempre pronti nel tuo giardino o balcone, dovresti puntare meglio per piantarli in un vaso e seguire una serie di passaggi molto specifici che ti permetteranno di vivere senza problemi praticamente tutto l'anno.

  1. La fioritura di queste piccole piante inizia verso la fine dell'estate e arriva fino a circa la primavera successiva. Si tratta di piante perenni che, a causa delle alte temperature, tendono a deteriorarsi facilmente durante l'estate. Ecco perché è meglio piantarli di anno in anno. Non avendo radici troppo profonde, le viole sono adatte per le pentole e, quindi, sono un'ottima soluzione per le terrazze durante la stagione invernale.
  2. D'altra parte, le violette non temono le dure temperature invernali, al contrario, è molto più facile rovinarle durante la stagione estiva. Ma cerca di posizionare i tuoi vasi in una zona soleggiata durante l'inverno in modo che possano sfruttare al meglio i raggi del sole, anche al freddo.
  3. D'altra parte, sarà bene anche usare pentole molto grandi che possono ospitare un buon numero di piantine per avere un bel tocco di colore sulla vostra terrazza o giardino. Le viole devono essere piantate vicine tra loro . È necessario prestare particolare attenzione per evitare l'acqua stagnante che è molto dannosa per la pianta e può causare problemi durante il gelo invernale.
  4. Ad ogni modo, le violette sono piante che non temono temperature troppo basse. Non hanno bisogno di essere annaffiati molto frequentemente. Assicurati di non lasciarli senza acqua durante i periodi molto secchi, anche in inverno.
  5. Per quanto riguarda il fertilizzante, è sempre bene mescolare un po 'di fertilizzante liquido con l' acqua di irrigazione, e vedrai come preferisci la produzione di fiori.
  6. Non possiamo dimenticare oltre alle malattie e tra le principali, la putrefazione delle radici è dovuta all'acqua stagnante, quindi è consigliabile utilizzare il terreno drenato e innaffiare periodicamente con un po 'd'acqua. È anche bene eliminare sempre i fiori secchi e le foglie marce.