Come migliorare nel nuoto facilmente

Se ti piace nuotare, forse hai iniziato a dare lezioni per migliorare lo stile libero o la competizione, quindi potresti pensare che sia troppo complicato ma in realtà, devi solo concentrarti e seguire questa guida passo-passo in cui spieghiamo come migliorare nel nuoto facilmente.

La cosa più importante quando inizi a nuotare, la base di tutto, è capire che tutti gli stili di nuoto, e quindi il nuoto stesso, si basano su un principio fondamentale, che si muove attraverso l'acqua senza attrito in modo che questo sia il nostro obiettivo che dovremo sempre tenere a mente. Inoltre, se vuoi essere in grado di migliorare, possiamo seguire questi passaggi.

Passi per migliorare il nuoto facilmente

  1. Come primo passo, guardiamo le gambe. Qual è il modo corretto per battere le gambe? Spostare le gambe è probabilmente la parte più importante del nuoto. Ti dà velocità e aiuta a mantenere il tuo corpo nella posizione corretta nell'acqua (cioè, quella che produce meno attrito quando ti muovi).
  2. Quando nuoti, tutto deve essere fluido e scorrere senza troppi sforzi. Non devi lottare contro l'acqua ma usarla come supporto. I fianchi dovrebbero ruotare insieme dietro le spalle per iniziare a muovere la gamba direttamente dall'anca. La rotazione eccessiva non è corretta perché causerà un eccessivo movimento delle gambe e quindi si incrocerà con il movimento errato delle "forbici".
  3. I tuoi piedi dovrebbero appena rompere la superficie dell'acqua, ma ricorda che la prima cosa da fare è concentrarsi sulla rotazione dei fianchi.
  4. D'altra parte, non piegare troppo le ginocchia . Piegarli troppo è un errore molto comune che non genera propulsione ma solo attrito.
  5. Devi solo piegare le ginocchia in modo da poter calciare più forte . Dovresti provare a sentire la pressione dell'acqua nella parte posteriore del piede.
  6. Quando hai finito di calciare, è ora di alzare la gamba, usando i muscoli nella parte posteriore della coscia. In questo caso, dovresti cercare di focalizzare la tua attenzione sulla pressione dell'acqua all'interno della pianta del piede. La spinta verso l'alto è importante quanto la spinta verso il basso: entrambe le fasi creano approssimativamente la stessa forza propulsiva.
  7. Le gambe non dovrebbero mai essere troppo separate, questo crea attrito e diminuisce la forza e la velocità con cui creiamo la propulsione in avanti. Basta toccare la superficie dell'acqua come "bordo alto" e qualche centimetro sotto la linea del corpo come "bordo basso".
  8. Per quanto riguarda i tratti, la posizione e il movimento delle mani durante il nuoto sono elementi molto importanti se si vuole essere in grado di migliorare. Con ogni colpo la prima cosa che tocca l'acqua dovrebbe essere la punta delle dita. Concentrati su come l'acqua si muove tra le dita. Comprendi il movimento delle tue mani attraverso e con l'acqua.
  9. Cerca di entrare nell'acqua nel modo più fluido possibile, devi farlo scorrere e non colpire bruscamente la superficie.
  10. Una volta che hai messo la mano, il resto del braccio lo segue come se provenisse dallo stesso foro fatto nell'acqua con la tua mano.
  11. Quindi allunga il braccio di fronte a te, nella direzione e larghezza della spalla. Immagina di avere due tracce che partono dalle tue spalle e vanno dritte e parallele in avanti, come se dovessi scorrere queste tracce con le tue mani
  12. Per allungare in avanti meglio, dovresti spremere le spalle (verso l'alto la spalla opposta alla mano che entra nell'acqua). La mano dovrebbe essere a una profondità massima di 10 cm a questo punto.
  13. D'altra parte, per capire quanto puoi spingerti in acqua e migliorare il tuo nuoto, ci sono molti esercizi. Uno dei più famosi è quello di nuotare intorno alla piscina con i pugni chiusi e quindi aprire le mani per avere una migliore percezione della presa in acqua.
  14. Per quanto riguarda la respirazione, quando inizi a muovere le gambe (e le braccia sono ferme) devi girare la testa verso il basso, espirando attraverso il naso. Gli occhi guardano in basso, poi continuano ad espirare, si gira la testa e si respira, respirando attraverso la bocca.
  15. La respirazione dovrebbe essere breve e veloce. Quando hai finito la fase di spinta (quando la mano sta per uscire dall'acqua) gira la testa e respira.