Come abbassare la febbre

Prima di chiedersi come abbassare la febbre di un bambino, un bambino o un adulto pensa che la febbre non sia una malattia. È un meccanismo fisiologico che ha una funzione specifica, per combattere la riproduzione di virus e batteri. La febbre è un meccanismo di difesa dell'organismo . Non cercare di scendere a meno che non superi i 39 gradi. Vi diciamo cosa raccomandano i pediatri in questi casi.

Quali effetti ha la febbre sul corpo?

La febbre è uno dei motivi più frequenti per la consultazione in pediatria, ogni genitore è in difficoltà se il bambino ha la febbre. Questa è la ragione per abusare di farmaci antipiretici . Tuttavia, la febbre ha effetti benefici nella lotta contro le infezioni, ritarda la crescita e la riproduzione di molti batteri e virus e aiuta il sistema immunitario.

Ci sono dati che riflettono che la febbre aiuta il corpo a riprendersi dalle infezioni virali. Se abbassiamo la temperatura avendo il paziente 37-38 gradi di febbre invece di aiutare, stiamo rendendo più facile la riproduzione dei virus.

Come abbassare la febbre in 7 passaggi

    1. La febbre è considerata quando una persona ha più di 38 gradi e tra 37-38 è considerata una febbre bassa. Non cercare di abbassare la febbre a meno che non superi i 39 gradi. Ciò include che gli antipiretici non dovrebbero essere somministrati a meno che la temperatura sia elevata. Dare agli antipiretici quando la temperatura non è ancora elevata può, ad esempio, rendere difficile la diagnosi.

    2. Ciò che è raccomandato è migliorare il comfort del bambino o della persona interessata. Ad esempio applicando compresse di acqua tiepida (non fredda ) o anche con bagni di acqua tiepida, (se il bambino ha 38 ° sarebbero ad esempio di circa cinque gradi in meno).
    3. Un altro modo per abbassare la temperatura è quello di rimuovere gli indumenti dal paziente . In generale, quando hai la febbre, le persone tendono a coprire il paziente e devi fare il contrario.

    4. Assicurarsi che il paziente beva molta acqua, liquidi o brodi, per mantenerlo idratato aiuta anche a ridurre la febbre . Il corpo dissipa il calore sotto forma di sudore, quindi è importante dare molti liquidi a una persona con la febbre.
    5. In caso di somministrazione di antipiretici, nei bambini è preferibile non alternare ibuprofene e paracetamolo . Meglio il seetamolo ogni 4-6 ore poiché i suoi effetti collaterali sono minori, seguendo sempre le linee guida di somministrazione in base all'età e al peso del bambino. In caso di utilizzo di ibuprofene poiché ci sono bambini che rifiutano il paracetamolo per il suo sapore, dovrebbero essere somministrati ogni 6-8 ore . Nel mercato, il paracetamolo lampeggia masticando con un gusto più gradevole rispetto al paracetamolo convenzionale disponibile per i bambini dai 4 anni.

    6. In situazioni molto specifiche e sempre sotto la raccomandazione del medico, è possibile combinare entrambi i farmaci, ibuprofene e paracetamolo, ma sempre sotto consiglio medico. Spesso l'uso della terapia di combinazione senza consulenza medica porta a errori di dosaggio da parte dei genitori e questo può rappresentare un rischio per il bambino.
    7. L'uso di antipiretici non previene le convulsioni febbrili, qualcosa di molto temuto dai genitori che motiva molti a voler sempre abbassare la febbre del bambino anche se hanno 37, 5 gradi di temperatura. Se un bambino ha la febbre è meglio consultare il pediatra, fornire liquidi e prestare attenzione all'evoluzione cercando di migliorare il loro comfort.