Come ricordare le vite passate

La credenza nelle vite passate o nella reincarnazione ha migliaia di anni ed è presente in religioni come il buddismo o l'induismo. Secondo queste credenze l'anima non muore, inizia un viaggio per reincarnarsi in un altro corpo fisico. Se sei interessato a questa filosofia e sei curioso di vedere se riesci a ricordare vite passate ti diamo alcuni passi fondamentali.

Molte persone penseranno che questo è assurdo, che la reincarnazione è solo una credenza poiché non può essere scientificamente provata. La fisica afferma anche che un'ape non dovrebbe volare ... Eppure lo fa. Se sei interessato all'argomento, non lasciarti influenzare.

Passi per ricordare vite passate

  1. Trova un luogo privo di rumori di scarsa illuminazione dove puoi stare comodo e senza distrazioni. Cerca di regolare la respirazione per essere rilassato , avere carta e penna pronte. Concentra la tua attenzione su persone e luoghi che sono stranamente familiari. A volte capita che la memoria giochi brutti scherzi, noi viaggiamo in un luogo sconosciuto e tuttavia è familiare, questo fenomeno si chiama dejá vu. Se questo ti è successo, c'è la possibilità che evocare questi ricordi ti porti informazioni sulle vite passate: puoi guardare questo video che ti aiuterà nel processo.

  2. Evoca il tuo momento attuale, quello che hai vissuto fino a quando non raggiungi questo momento. Il dolore, la lotta, le gioie, come ti sei sentito dieci anni fa. Se riesci a ricordarlo, disegna una linea di metallo e fai un passo indietro, ricorda come ti sei sentito 20 anni fa? Pensa dove eri e cosa hai fatto, sei in grado di ricordare i dettagli ? Se lo sei, torna indietro di dieci, quindici o venti anni.

  3. Scrivi idee o parole che appaiono quando stai evocando questi ricordi. Ci sono persone molto perspicaci che sono in grado di evocare ricordi anche da molti anni fa, mentre in altri è impossibile. Non sentirti frustrato se non riesci a ricordare nulla. Questo processo di ricordare le vite passate può servire come un momento di rilassamento, non ossessionato dal risultato. Questo dovrebbe essere più di un hobby che una necessità. Non passare più di 20 minuti nel processo.

  4. Fai attenzione a come ti senti quando evochi i ricordi, se ti portano pace e gioia o al contrario generano disagio o addirittura paura. Se il ricordo evoca sentimenti positivi, puoi continuare ad approfondire questa tecnica, tuttavia se ti senti male è meglio che te ne vada, questo esercizio non cerca di alterare la tua tranquillità, ma cerca di addentrarti nel tuo subconscio.

  5. Prima di andare a dormire, cerca di rilassarti e guardare nella tua mente nel momento in cui inizi a interessarti al tema delle vite passate o della reincarnazione. Se riesci a ricordare quel momento, può darti degli indizi. Ad esempio, hai letto qualcosa sul Buddhismo, hai visto qualche documentario o video sull'argomento che ti ha colpito?
  6. Se questo interesse per saperne di più sul tuo passato ti sta portando pace e serenità, questo potrebbe indicare che dovresti continuare ad approfondire i ricordi e forse con la pratica diventerai dettagli vividi che in un primo momento sono passati inosservati.