Come risparmiare sulla bolletta elettrica con un cambio di energia elettrica o tasso

Ridurre il consumo di elettricità è molto importante per essere in grado di salvare, anche se è sempre buono. Vuoi sapere come risparmiare sulla bolletta dell'elettricità con un cambio di energia elettrica o tasso? Continua a leggere e scopri le chiavi per farlo.

Fortunatamente è possibile risparmiare sulla bolletta elettrica e non solo riducendo i consumi. Può anche essere fatto con un cambio di velocità o cambiando l'energia elettrica contratta.

Passi per risparmiare sulla bolletta dell'elettricità con una modifica della tariffa

  1. Il primo passo che puoi fare per ottenere questi risparmi è quello di passare a una discriminazione in base al tempo . Questo tasso si concentra su due diversi periodi ogni giorno: la valle (il più economico) e il suggerimento (il più costoso).
  2. Con questo cambio di tasso, che abbassa la fascia notturna, compensa il massimo consumo durante quel periodo. Ad esempio, abituarsi a mettere la lavatrice e asciugatrice di notte.
  3. Quanto più si sposta il consumo alle slot notturne, tanto più si risparmia sulla bolletta della luce.
  4. Il cambio di tasso è completamente gratuito, anche se per gli adattamenti tecnici fanno pagare circa € 10.
  5. È importante tenere presente che se il contabile non è disposto a postare due periodi, un tecnico dovrà passare attraverso la casa per cambiarlo.

Passi per risparmiare sulla bolletta elettrica con un cambio di energia elettrica

  1. Nel caso in cui non si voglia modificare la tariffa perché non si adatta bene alla propria vita suddividila in due periodi, non preoccuparti poiché puoi anche risparmiare cambiando la potenza elettrica .
  2. Controlla il potere contratto e confrontalo con il tuo consumo per sapere se ne hai davvero bisogno. In molte occasioni abbiamo assunto un potere che è più del necessario e che ci fa perdere denaro.
  3. Per conoscere la potenza di cui hai veramente bisogno, basta accendere tutti i dispositivi elettronici nella tua casa. Accendi uno ad uno finché non salta l'ICP . Considera quanti di solito hai attivato normalmente e se è facile arrivare a tale importo o se verrebbe con meno.
  4. Come nel caso del cambio di tasso, il distributore addebiterà circa € 10. Quando vuoi assumere più energia di quella che hai, devi pagare le quote di estensione, che sono intorno ai € 20 per kW, più i diritti di accesso che sono altri 20 € per kW.