Come vendere la tua casa a un privato senza intermediari

La vendita di una casa o di un appartamento di solito implica che lo facciamo attraverso un'agenzia immobiliare con la spesa corrispondente che ciò comporta, quindi vediamo ora quali passi intraprendere e cosa fare per vendere la tua casa a un privato senza intermediari .

Chi decide di vendere una casa può contare su un'agenzia immobiliare o anche gestire autonomamente tutte le negoziazioni.

Se decidi di vendere la tua casa senza intermediari, ti renderai conto che ci sono una serie di vantaggi che vanno dalla possibilità di risparmiare sulle commissioni alla tranquillità di tenere sotto controllo le varie fasi della vendita.

Per vendere una casa senza un'agenzia di successo, devi essere determinato, paziente e attento ai dettagli.

Per questo devi seguire alcuni passaggi molto specifici che ti permetteranno di vendere la tua casa a un privato senza l'intervento di un'agenzia senza problemi e senza affrontare con maggiore tranquillità e spensieratezza anche i momenti più critici della trattativa.

Attento ai controlli preliminari

Prima di cercare potenziali acquirenti, è necessario verificare che la casa sia realmente vendibile. Per questo, dobbiamo prima raccogliere la documentazione relativa alla proprietà: la maggior parte di questi stessi documenti deve essere consegnata al cliente (e successivamente al notaio) per offrire tutte le garanzie richieste.

La casa in vendita deve essere vendibile da tutti i punti di vista: pertanto, è consigliabile effettuare controlli nel registro di proprietà e assicurarsi che non vi siano restrizioni o che qualcosa sia stato modificato sulla casa che deve essere modificata.

I controlli preliminari aiutano a trattare la vendita in modo più rilassato: il proprietario, infatti, non corre il rischio che l'acquirente possa rivalersi dopo aver firmato il contratto.

La documentazione, quindi, è utile non solo per chi acquista una casa, ma soprattutto per chi la vende.

Tra i documenti che devi vendere per la tua casa sarebbe:

  • Titolo di origine (certificato di vendita, successione, donazione, ...)
  • Certificato catastale e piani della casa
  • Certificato di abitabilità o redditività
  • Certificato di efficienza energetica
  • Documenti relativi a ipoteche, ristrutturazioni o modifiche nella costruzione o registrazione dell'immobile.

Nella maggior parte dei casi, i documenti possono essere richiesti direttamente dal proprietario della proprietà negli uffici corrispondenti; In caso di necessità, in ogni caso, è possibile utilizzare il supporto di notai, commercialisti, geometri e architetti.

Quale prezzo dovrei scegliere?

Vendere una casa senza un'agenzia non significa improvvisare o agire come un principiante: dobbiamo essere consapevoli dell'intero processo e prendere tutte le decisioni a testa. In effetti, forse la scelta di un prezzo per la tua casa è il momento in cui dovrai prestare più attenzione.

Valutare il prezzo di una casa in aumento, è un errore comune : il proprietario della casa, infatti, tende a mantenere un legame emotivo che lo porta a dare un valore maggiore alla proprietà.

Indicare un prezzo superiore al mercato, tuttavia, significa ridurre drasticamente le possibilità di vendere una casa. Allo stesso tempo,

È importante evitare l'errore opposto, cioè sottovalutare il potenziale della tua proprietà.

In questo caso, infatti, i potenziali acquirenti potrebbero sospettare e presumere che la proprietà presenti dei problemi.

I proprietari che hanno fretta di concludere la negoziazione, quindi, non dovrebbero dare valore al basso.

Proporre un prezzo inferiore alla concorrenza è, senza dubbio, una strategia vincente; ma non passare. Valuta come è il mercato, guarda quante case o appartamenti nella tua zona sono venduti e se hai dei dubbi, assumi un professionista che valuti il ​​valore della casa e che cosa puoi chiedere.

Pensa a chi vuoi vendere la casa

Tutto quello che fai per pubblicizzare o pubblicizzare la casa dovrebbe essere focalizzato sul pubblico a cui vuoi vendere la casa.

Pertanto, la determinazione del profilo cliente tipico è essenziale per pianificare la vendita della proprietà nel modo corretto. Pertanto, prima di procedere alla pubblicazione dell'annuncio, è utile raccogliere informazioni sulle richieste del mercato e sulle esigenze dei clienti.

Inoltre, se si rivolge a un pubblico internazionale, è essenziale conoscere la sua mentalità, i suoi usi e le sue usanze. In questo senso, vale la pena ricordare che l'obiettivo varia essenzialmente in base alle caratteristiche della casa: dimensione, valore, posizione geografica, comfort offerto.

Uno studio situato vicino alle stazioni della metropolitana, ad esempio, è comodo per i lavoratori che viaggiano spesso e hanno bisogno di spostarsi facilmente in città.

Una casa in una zona residenziale, d'altra parte, è una soluzione ideale per famiglie con bambini.

Infine, una fattoria in aperta campagna può essere trasformata in una casa di vacanza perfetta per un acquirente altamente qualificato.

Preparare la casa

Quando decidi di vendere la tua casa, devi prepararti immediatamente per ricevere potenziali acquirenti e organizzare visite.

La casa, quindi, deve essere in perfette condizioni e sistemata in ogni dettaglio.

Per quanto riguarda le foto che farai per pubblicizzare la casa, è essenziale identificare gli scatti migliori e scattare immagini luminose e ben definite.

Da queste foto, dovresti essere in grado di catturare tutti gli aspetti più interessanti della casa : le zone più spaziose, gli angoli arredati con stile, l'arredamento elegante e funzionale.

Puoi svuotare la casa dei tuoi mobili e cose, oppure puoi lasciarla così com'è per l'acquirente per vedere come ci hai vissuto. Scegli come presentare la casa ma sì, è essenziale mantenere la casa pulita e in ordine: accogliere gli ospiti in un ambiente scomodo, infatti, significa avere poche possibilità di suscitare interesse tra i potenziali acquirenti.

Come negoziare e concludere il contratto senza un'agenzia

La negoziazione della vendita può essere più o meno lunga, in base a come è il potenziale acquirente e le sue richieste e necessità.

Per essere preparati tutti i documenti dalla proposta d'acquisto al contratto preliminare devono essere redatti in tempo utile.

È possibile, infatti, che il cliente confermi il proprio interesse per la proprietà dopo il primo incontro.

In questa circostanza, può essere utile aver preparato una proposta di acquisto che l'acquirente può valutare nei prossimi giorni.

Preparare il materiale in modo tempestivo, in altre parole, significa ridurre il tempo e prendere decisioni non solo più veloci ma anche più semplici.

Mentre aspetti di ricevere una proposta reale, infatti, il cliente può visitare nuovi appartamenti che sono altrettanto interessanti.

Una volta trovato un acquirente davvero interessato, quindi, dovresti cogliere questa opportunità e impegnarti a concludere l'affare nel più breve tempo possibile.

Ricevendo i contratti in modo tempestivo, allo stesso tempo, il cliente può valutarli con calma e attenzione.

Dopo aver mostrato la casa, ad esempio, il proprietario può lasciare al visitatore una prima proposta, chiedendo conferma entro pochi giorni.

Una volta ottenuta l'approvazione del cliente, è possibile firmare un contratto preliminare e quindi procedere con la stipula del contratto definitivo, il tutto con i servizi di un manager per redigere il contratto e un notaio da attestare al momento della firma.

Seguendo tutti questi passaggi, quindi, è possibile concludere la trattativa di vendita con successo e rapidamente.