Come scaldare il cibo lontano da casa

Dato che ogni giorno esci di casa per andare al lavoro, forse hai il cibo conservato nella tua scatola da pranzo, ma quando vai al lavoro qualcuno ti dice che il microonde non funziona. Hai intenzione di mangiare il tuo menu freddo? Se è un'insalata non succede niente, ma se vuoi sapere come scaldare il cibo in modo naturale non ti piace seguire questi passaggi.

Perché il cibo si scalda meglio

Dato che siamo piccoli, abbiamo sentito che le nostre madri o nonne ci dicono che il cibo è meglio prenderlo caldo, ma perché? Una domanda che raramente viene sollevata o non discussa, ma che in realtà ha una risposta che in realtà ha a che fare con il miglioramento della digestione.

Il nostro stomaco ha solitamente una temperatura di 37 gradi e se prendiamo il cibo caldo, lo stomaco può digerire meglio il cibo e con questo può essere schiacciato e possiamo fare una corretta digestione. Nel caso di prendere sempre il cibo freddo o non riscaldato, costringiamo lo stomaco a fare uno sforzo "extra" per riscaldare il cibo che lo raggiunge in modo che possano accadere due cose, che la digestione rallenti o addirittura vada male e finiamo con la digestione pesante e il mal di stomaco.

Per questo motivo è meglio che scaldiamo sempre il cibo. È meglio prenderlo appena fatto, ma se non lo è ed è stato fatto per ore, e non hai un forno a microonde a portata di mano, prova a scaldarlo seguendo questi passaggi.

Suggerimenti per il riscaldamento di alimenti senza microonde

Se non hai un forno a microonde per scaldare il cibo, non preoccuparti perché ci sono alcuni trucchi che ti possono servire in caso di emergenza. Se sei a casa e il tuo forno a microonde è guasto, è ovvio che il modo migliore per riscaldare il cibo è usare la stufa o il piano di cottura in vetroceramica e persino il bagno d'acqua, ma cosa succede se sei lontano da casa? Puoi farlo

  • Usa una stufa o una stufa: se sei o lavori in un ufficio, in una scuola, in un negozio o in qualsiasi tipo di lavoro con uno stabilimento, sicuramente avrai stufe, termosifoni o stufe. Puoi sfruttare il calore che emettono per riscaldare il cibo. Basta accenderli e chiudere (non lasciare mai in cima) il "tupper" o il pranzo al sacco. Se tieni premuto per circa cinque minuti, potresti notare che il cibo è caldo.
  • Usa un asciugacapelli: se il luogo in cui ti trovi ha un asciugacapelli, la cosa è più facile, dal momento che puoi riscaldare il cibo più direttamente e rapidamente. Scoprire il "tupper" e puntare con l'asciugatrice sopra il cibo. In un paio di minuti la tua insalata di pasta o le tue lenticchie fatte in casa saranno calde.
  • Usa la luce del sole : E se per caso siamo in estate, o in una giornata di sole, e vuoi riscaldare il cibo senza l'aiuto di un forno a microonde. Sarà sufficiente sfruttare la luce del sole che entra dalla finestra dell'ufficio. Lasciare il "tupper" scoperto in un'area in cui il sole colpisce e va! ma sì, prova a lasciarlo a lungo, così puoi iniziare a scaldare il cibo quando manca almeno un'ora.