Le 5 barbarie più comuni tra i ciclisti principianti

Il ciclismo, come altri sport, ci impone di adottare una serie di precauzioni prima di iniziare ad allenarsi. È vero che è una disciplina che non è molto dannosa perché le nostre articolazioni non subiscono alcun tipo di impatto, ma una serie di azioni poco sagge sono sempre il risultato di innocenza e mancanza di esperienza. Restate sintonizzati per le 5 barbarie più comuni tra i ciclisti principianti .

Non fare un test di sforzo

Non è molto normale per i ciclisti dilettanti passare attraverso l'ufficio del medico per eseguire gli stress test, che dovrebbero essere obbligatori all'inizio della stagione. Vale la pena spendere qualche euro per sbarazzarsi dei dubbi ed evitare possibili complicazioni di salute in futuro. Pensiamo sempre che siamo perfettamente sani, ma in uno di questi test è possibile rilevare eventuali anomalie. Alla fine, i grandi beneficiari di tutto questo siamo noi. La cosa più appropriata sarebbe eseguire un elettrocardiogramma, uno a riposo e l'altro in piena forza. Non sarebbe la prima volta che una vita viene salvata in questo modo.