Quando ritirarsi da una carriera

In generale, la maggior parte delle persone che partecipano alle competizioni di solito raggiunge l'obiettivo, sebbene gli obiettivi stabiliti non siano sempre raggiunti, sia sotto forma di orari o classificazioni. Ciò che è chiaro è che i ritiri dovrebbero sempre essere evitati, a meno che non subiamo un incidente fisico che potrebbe mettere in pericolo la nostra salute. Tutti stanno attraversando una brutta giornata e quando le sensazioni non ci accompagnano, si può fare ben poco. Vale la pena fare uno sforzo psicologico e fisico per raggiungere l'obiettivo e non partire presto. È possibile che nell'élite ci siano atleti che scelgono di ritirarsi nel mezzo della corsa quando non soddisfano le aspettative che erano state stabilite. Oggi spieghiamo quando ritirarci da una carriera .

Prima della comparsa di un infortunio

Correre feriti è molto scomodo. Quando nel bel mezzo di una prova si soffre di una distorsione alla caviglia che si traduce in una distorsione, una rottura muscolare o una caduta che impedisce di continuare normalmente, la cosa più logica è che si ritirano immediatamente in modo da non aggravare ulteriormente la lesione. Semplicemente non puoi correre in quelle condizioni e meno competere.