Come organizzare il cibo in frigo

Hai appena aperto o pulito il frigorifero e vuoi che tutto sia ben organizzato? Di solito succede che riempire il frigorifero con il cibo, finisce per mescolare tra latte, bottiglie e lattine, per non parlare dei contenitori in cui conserviamo gli avanzi del giorno precedente. Vediamo passo dopo passo e in modo semplice, come organizzare il cibo in frigo.

Se segui questa semplice guida passo-passo, sarai in grado di avere un frigorifero pulito e non solo troverai il cibo migliore, ma assicurerai che nulla finisca per accadere, o che tocchi gli odori dagli altri alimenti. È molto semplice quindi prendi nota.

Passi per organizzare il cibo in frigo

Il corretto posizionamento del cibo all'interno del frigorifero può influire sullo stoccaggio e sull'efficienza energetica di questo apparecchio. Infatti, il frigorifero è dotato di un numero variabile di ripiani e vani, ognuno dei quali serve uno scopo specifico, basato sulle diverse temperature e umidità delle singole aree, più o meno vicino all'uscita di raffreddamento.

Pertanto, l'organizzazione scorretta del cibo può portare ad una più rapida alterazione delle sue qualità e quindi, finiamo con il cibo che perde freschezza, finisce con la muffa o sembra essere bagnato. Per questo motivo, abbiamo raccolto alcune misure utili per ottimizzare il consumo del frigorifero e, soprattutto, per preservare al meglio gli alimenti che acquistiamo.

  1. La prima cosa che dovresti sapere è che non devi riempire troppo il frigorifero, perché consumerai più elettricità e il raffreddamento sarà meno efficiente.
  2. Di conseguenza, è consigliabile non abbondare negli acquisti e, soprattutto, non dimenticare il cibo in frigo per molto tempo : è sempre meglio consumare il cibo quando è molto fresco e non è vicino alla data di scadenza.
  3. Un trucco? Metti il ​​cibo acquistato più recente dietro a quelli che erano già nel frigo.
  4. Un'altra regola da tenere a mente è quella di non mettere in contatto il cibo che verrà consumato dopo averlo cucinato con cibi crudi, per evitare la contaminazione di quest'ultimo, che non subirà alcun tipo di trattamento termico.
  5. Metti sempre gli avanzi nel frigo quando sono freddi, in modo da non compromettere la temperatura del frigorifero.
  6. Mantenere il frigorifero aperto il meno possibile per evitare sbalzi di temperatura.

Come organizzare gli scaffali, i cassetti e la porta

  1. I ripiani superiori del frigorifero hanno temperature più costanti: puoi mettere qui cibi che non devono essere cucinati, come salsicce, salumi, formaggi a pasta dura, burro e yogurt.
  2. Sugli scaffali centrali, è necessario posizionare formaggi freschi, salse e avanzi, compresi tutti gli alimenti che recano l'etichetta "dopo l'apertura, conservare in frigorifero".
  3. I ripiani più bassi sono i più freddi, quindi tutto ciò che è basso scaffale dovrebbe essere preferito per carne e pesce fresco.
  4. Usa una scatola per i frutti e un'altra per le verdure : dovresti sapere che alcuni frutti (mele, pesche, prugne) producono sostanze che potrebbero accelerare la maturazione delle verdure, facendole germogliare o ingiallire. Poiché in questa zona la temperatura è più alta (circa 8 °), collocare i frutti troppo maturi o delicati (come i frutti di bosco) sugli scaffali più alti e consumarli in breve tempo o anche lasciarli fuori dal frigorifero.
  5. La porta è la parte più calda del frigorifero e, quindi, si dovrebbero sempre tenere gli alimenti che tendono a perire: condimenti, succhi di frutta, latte, acqua e bibite in genere.

Cibo che non ha bisogno di essere conservato in frigo

  • I pomodori, ad esempio, tendono a perdere sapore: meglio tenerli in un luogo asciutto a temperatura ambiente, così come patate, cipolle, aglio.
  • Le banane soffrono per il freddo e diventano nere: se davvero non puoi fare a meno di metterle nel frigo, puoi proteggerle avvolgendole in carta da forno o su un pezzo di giornale.
  • Il miele tende a cristallizzare e perde le sue qualità, mentre il caffè perde il suo aroma e assorbe gli odori del cibo immagazzinato nel frigorifero.