Quanta frutta c'è nelle bibite e negli yogurt

I produttori di yogurt e bevande analcoliche fanno un "uso illegittimo dell'immagine e delle proprietà del frutto", secondo il Coordinatore delle organizzazioni degli agricoltori dell'Andalusia (COAG). Questo è il motivo per cui chiedono al governo di stabilire una serie di regole in modo che siano garantite quantità minime di frutta in questi prodotti, così che in realtà possano essere utilizzate come pretese per i consumatori. Ed è che assicurano che molti marchi usano nella loro pubblicità il frutto e le sue proprietà salutari per vendere più prodotti, quando in realtà prendono una quantità minima. Se vuoi sapere quanti frutti ci sono nelle bibite e negli yogurt, tieni presente questo articolo perché te lo spiegheremo in dettaglio.

Gli scaffali dei supermercati sono ricchi di immagini suggestive e colorate dei frutti, che attribuiscono a prodotti come cereali, marmellate, dolci e latticini le loro proprietà nutrizionali, offrendoli anche come sostituti. Denunciano da questa organizzazione agraria che si tratta di un chiaro inganno nei confronti del consumatore, poiché in realtà i contributi dei frutti su di essi sono scarsi e in alcune occasioni si applicano aromi artificiali. Questo è quello che succede di solito con yogurt e bevande analcoliche. In più di un'occasione ho sentito che non ci sono molte differenze di sapore tra yogurt alla fragola e banana. E potrebbe essere vero a causa della piccola quantità di frutta all'interno.

Quantità di frutta raccomandata

Gli esperti in nutrizione consigliano a una persona adulta di consumare durante il giorno circa 400 grammi di frutta, che potrebbero essere tradotti in circa 5 pezzi. Per raggiungere questi importi sarebbe necessario ingerire più di 53 yogurt da 125 grammi . Ed è che questi di solito portano un 6% di frutta. Nel caso di bibite analcoliche da 33 centilitri, che in genere non superano il 5% del contenuto di frutta, è necessario bere una trentina di lattine.

Molte persone che non mangiano frutta

Si può affermare che quattro persone su dieci (40%) non assumono frutta ogni giorno, secondo l'ultimo National Health Survey. Questa cifra aumenta al 60% nel caso di giovani tra i 15 ei 24 anni. Per quanto riguarda la popolazione che consuma quotidianamente bevande analcoliche con zucchero, esse rappresentano il 12%, moltiplicando per due quelle tra i 15 ei 24 anni.

Da questa organizzazione agraria ricorda quanto sia importante mangiare ogni giorno 400 grammi di frutta per mantenere una dieta equilibrata e il più sana possibile. Esigono che i consumatori "non si lascino sedurre" da tecniche di marketing così aggressive che avviano aziende alimentari, che in realtà "usurpano l'immagine della frutta", quando in realtà sono bevande con un alto contenuto di zucchero o prodotti lattiero-caseari.

Ricorda soprattutto che questi prodotti non ottengono il contributo nutrizionale che i frutti ci garantiscono . È chiaro che la frutta naturale sarà sempre più consigliabile per la salute rispetto a qualsiasi prodotto confezionato che ci garantisce solo una quantità molto piccola. Non lasciarti spazzare dalle forti campagne pubblicitarie.