Cosa fare quando termina la stagione di triathlon

La stagione è finita per molti triatleti. Alcuni avranno raggiunto i loro obiettivi e altri saranno rimasti sulla porta, ma ora è il momento di riposare e ricaricare per iniziare il prossimo corso con più forza. Posso molti dubitare della domanda su cosa fare quando termina la stagione di triathlon .

All'inizio è consigliabile che il corpo e la mente si disconnettano completamente dalle pressioni delle competizioni e degli allenamenti. Per ora non stabiliamo obiettivi a breve termine. Anche entrare nella scena sono una serie di fattori esterni che ostacoleranno i nostri allenamenti, come la diminuzione delle temperature e il minor numero di ore di sole. Troviamo qui alcune scuse per abbreviare il tempo delle sessioni preparatorie o per rimanere a letto nelle fredde mattinate invernali. Questo sembra meglio di un giro in bicicletta di 80 chilometri.

C'è sempre un certo senso di colpa per aver saltato qualche allenamento durante queste prime settimane, ma il tempo può essere sfruttato in un altro modo molto diverso portando avanti altre attività e intraprendendo nuovi progetti. La formazione e il lavoro tecnico saranno fondamentali per iniziare la stagione con un buon inizio . Si consiglia di praticare altri sport, in particolare delle attrezzature, e di dimenticare completamente le corse di corsa o in bicicletta.

Approfitteremo anche del periodo di riposo attivo per migliorare la tecnica di nuoto, che è uno dei grandi argomenti in sospeso di alcuni triatleti, e rafforzare i muscoli in palestra per evitare possibili lesioni. Stiamo affrontando il momento migliore per esercitare nelle palestre, nelle sale fitness o anche a casa, perché forse non avremo più tempo per influenzare questa sezione di forza.

La fine della stagione di triathlon renderà il volume di allenamento molto più basso. Avremo più tempo libero da dedicare agli incontri sociali con amici e familiari, che in una certa misura si può dire abbandonati a causa di allenamenti, gare e mattinate. Significherà una nuova vita per noi, ma solo temporaneamente. Né dovremmo perdere la testa e sovraffollare con cibo, bevande e orari. Puoi fare tutto ma sempre all'interno di un ordine.

Privo di pressione

Approfittando del fatto che non abbiamo alcuna pressione e che al momento stiamo lavorando con lo scopo di creare una base per l'inizio della stagione, apprezziamo anche che la mente è liberata da qualsiasi piano immediato. Naturalmente, vedremo su Internet il calendario delle gare podistiche più popolari, alcuni incontri di triathlon e eventi ciclistici. Prima o poi avremo il bug, quindi è anche necessario organizzare un calendario di preparazione.

Penseremo a quali dovrebbero essere gli obiettivi del corso e da lì stabiliremo dei periodi in cui devono essere raggiunti determinati picchi di forma . È difficile esibirsi sempre ad alto livello, quindi è meglio cercare di arrivare in condizioni ai test che segnano in rosso sul calendario.