Come comportarsi di fronte a un debole

Per ragioni molto diverse, può accadere che l'afflusso di sangue che si occupa di trasportare ossigeno al cervello non sia sufficiente a tenerlo cosciente. È lì quando c'è una perdita di coscienza che può essere parziale o completa, che finirà per riprendersi abbastanza velocemente. È ciò che è noto come lipotimia, sincope o svenimento . Di seguito spieghiamo come comportarsi di fronte a uno svenimento .

Esistono diverse cause che possono causare questo problema, che sono le seguenti:

-Persone che affrontano forti emozioni a causa dell'ansia o della paura . Può anche accadere che a causa del sovraeccitazione della gioia essi possano subire una sincope.

-I siti che mancano di ventilazione e che sono chiusi possono generare travolgimenti.

-Il digiuno per lungo tempo.

-Il dolore in certe situazioni causerà la disconnessione del cervello e farà svenire la persona.

-Il calore in eccesso che provoca un improvviso calo di tensione.

-Le lipotimie possono anche essere associate a paure o fobie .

Ci sono una serie di sintomi caratteristici che identificano le persone che stanno per soffrire di sincope. Mostrano pallore, debolezza improvvisa, visione offuscata, sudorazione fredda, caduta improvvisa sul pavimento, polso debole, respiro superficiale e perdita di coscienza o semi-coscienza.

Lo svenimento in sé non presenta una grande complicazione . Il problema è nell'ambiente in cui si verificano. C'è sempre il rischio che quando cadi, puoi colpire la testa sul pavimento o su un mobile, per esempio. Non è la stessa cosa che si verifica quando si è seduti e circondati dalle persone, piuttosto che su una scala e da soli.

Il metodo d'azione più appropriato

Per prendersi cura di una persona che ha subito uno svenimento, la prima cosa da verificare è se è solo svenimento e se continua a respirare . Posizionare la persona in un luogo che abbia una ventilazione adeguata e allentare gli indumenti per consentirgli di respirare più facilmente.

La vittima dovrebbe essere istruita a respirare profondamente prendendo aria attraverso il naso ed espellendolo attraverso la bocca. Inoltre, dovresti tossire più volte per migliorare il flusso sanguigno cerebrale con questo stimolo. Nel caso di essere coscienti, è necessario sdraiarsi sulla schiena e sollevare le gambe per facilitare il ritorno del sangue alla testa. Se questo non è il caso e si scopre che respira normalmente, dovrebbe essere collocato su un fianco in modo che possa espellere il vomito se si è verificato.

Devi impedire che la vittima si raffreddi . Basterebbe metterci una coperta o una giacca.

Di fronte a un debole c'è una serie di azioni che non dovrebbero essere eseguite. Tra l'altro, non dargli da bere o da mangiare finché non si è completamente ripreso, né lasciarlo da solo.

Può succedere che quando il debole si prolunga per più di cinque minuti non è un sincope o una lipotimia. Potrebbe essere una persona diabetica che ha subito un calo di zucchero. La cosa giusta da fare sarebbe chiedere aiuto a un dottore.