Come idratarti quando vai a correre

Il nostro corpo è fondamentalmente composto da acqua, che rappresenta qualcosa di più della metà del peso corporeo e oltre l'80% di organi come polmoni, reni e tessuto muscolare. Poiché quando fa molto caldo si consiglia di aumentare il consumo di acqua, si dovrebbe fare lo stesso anche quando si praticano determinati esercizi come la corsa. Ecco come idratarti quando corri .

Proprio come le scarpe o gli abiti da corsa hanno una grande importanza, bisogna prestare attenzione anche all'idratazione . Il deficit di acqua nel corpo si traduce in un calo di tensione, un aumento della temperatura corporea, mal di testa, irritabilità e confusione mentale, ricorda la Guida dell'Osservatorio di idratazione e salute (OHS).

Quando un'attività fisica viene eseguita in un ambiente caldo, che è di circa 30 ° C, la disidratazione sarà tra il 2 e il 7% del peso corporeo e questo finirà per causare una diminuzione della capacità fisica. Per qualsiasi esercizio l'idratazione è essenziale, soprattutto se eseguita all'aperto e in periodi di calore elevato.

L'Osservatorio raccomanda alle persone che effettueranno alcuni tipi di sport di essere pesati prima e dopo l'esercizio, consumando una quantità di liquido pari a 1, 5 volte il peso perso . Quando possibile, è consigliabile che l'acqua sia accompagnata da zucchero e sali minerali, se possibile. In questo modo, è garantito un miglior recupero dei muscoli.

Prima di uscire, sarebbe normale bere mezzo litro d'acqua almeno due ore prima . In questo modo avresti abbastanza tempo per eliminare l'idratazione in eccesso. Nel caso in cui la gara sia prolungata oltre l'ora, dovresti bere dell'acqua. Se dura più a lungo, è preferibile bere elettroliti o carboidrati per migliorare le prestazioni.

Ti ricordiamo che al termine dell'allenamento o della competizione podistica è necessario recuperare il 150% del peso perso attraverso i liquidi. Nel caso in cui lasci la strada di un chilo di peso, il più normale è che durante le prossime due ore alla gara consumi 1, 5 litri di acqua o una bevanda isotonica.

I benefici delle bevande isotoniche

Tra l'altro ottengono la ritenzione di liquidi per il loro contenuto di sodio, prevengono l'eccessiva perdita di sodio attraverso l'urina, i carboidrati sotto forma di zuccheri che contengono livelli di glucosio nel sangue conservati, aiutano a regolare la temperatura e l'equilibrio dei liquidi e mantenere le riserve di glicogeno in modo che l'affaticamento e l'affaticamento muscolare siano ritardati il ​​più possibile.

Se si prevede di svolgere un'attività fisica di durata e intensità maggiori, che supera un'ora e mezza, sarebbe consigliabile assumere bevande a base di gluco-elettrolita, che hanno carboidrati del 6-8%. Ciò facilita la somministrazione di glucosio ed elettroliti in modo che vi sia un'adeguata idratazione.

L'importante è che la tua forma fisica non soffra in nessun momento.