Un nuovo metodo per combattere l'obesità infantile

La comunità medica è molto preoccupata per i casi di sovrappeso infantile . Negli ultimi anni i casi sono saliti alle stelle. Negli Stati Uniti, dove due persone su dieci soffrono di obesità, il problema dei bambini viene affrontato da diversi punti con diverse politiche che ne neutralizzano i pericoli. Qui presentiamo un nuovo metodo per combattere l'obesità infantile che non richiederà grandi sforzi.

Uno dei migliori aiuti per combattere questo male è l' acqua . È una conclusione raggiunta dai ricercatori dell'Università di New York. Il team guidato da Brian Elbel ha scoperto che in quelle scuole dove era stato installato un gran numero di erogatori di acqua, in alcuni casi gli studenti in sovrappeso hanno anche avuto una perdita di indice di massa corporea e peso. E tutto ciò era dovuto al consumo esclusivo di acqua durante l'anno scolastico.

Nel caso dell'obesità infantile, qualsiasi progresso raggiunto, per quanto piccolo, sarà sempre ben accolto dalla comunità medica. Brian Elbel ha riconosciuto che l'effetto " era piccolo, ma alla fine c'è stato un effetto ". Questa indagine ha determinato che i ragazzi hanno beneficiato maggiormente del consumo di acqua attraverso questi distributori rispetto alle ragazze. Hanno visto come la perdita di peso era più pronunciata .

Con questo studio, intendono sensibilizzare le autorità sanitarie sul pericolo di consumare bevande zuccherate fin dalla tenera età, oltre a quelle trattate artificialmente, come frullati o succhi di frutta.

I ricercatori dicono che i risultati si ottengono quando le macchine vengono installate nelle sale da pranzo. Capiscono che è necessario che gli stessi studenti dimostrino che l'opzione più sana è nello stesso spazio in cui mangiano. Il lavoro di ricerca del team Elbel è stato supportato anche da altri rapporti precedenti, in cui era chiaro che la presenza di questi dispositivi idrici nelle mense scolastiche permetteva agli studenti di bere il triplo della quantità d'acqua . Ciò significa che in molti casi hanno evitato il consumo di altre bevande come bibite o succhi di frutta.

L'installazione di questi distributori d'acqua è il risultato del recente provvedimento adottato dal Dipartimento della Salute della città di New York, che era incaricato di rimuovere tutte le bevande rinfrescanti dai distributori automatici delle scuole .

Lo studio ha anche permesso di sapere che la presenza di macchine per l'acqua ha permesso di ridurre il consumo di altre opzioni come il frappè al cioccolato o anche i succhi. Rappresenta un altro grande progresso nel processo di soppressione dello zucchero dalla dieta degli studenti americani.

In vista del futuro, l'intenzione delle autorità è che tutte le scuole pubbliche di New York abbiano un distributore di acqua nelle sale da pranzo . È una lotta appena iniziata, come sottolinea Elbel, soprattutto perché in alcuni stati c'è un lungo ritardo nella proibizione delle bevande a base di zucchero.