Come asciugare un cellulare bagnato

Se per incuria o sfortuna, il tuo telefono cade in acqua, non disperare: con un po 'di pazienza puoi asciugarlo e rimetterlo in funzione. Segui questa guida dettagliata in cui spieghiamo come asciugare un cellulare bagnato e farlo funzionare come di consueto.

Anche se sempre più intelligenti, sfortunatamente, i nostri amati telefoni cellulari non sono impermeabili e anche poche gocce d'acqua possono danneggiare la funzionalità del dispositivo. Ma, nel caso in cui il tuo telefono sia caduto in acqua ed è completamente bagnato, non è necessario disperare, tutto ciò che devi fare è asciugarlo come ti abbiamo indicato e ti salverà la vita.

Passi per asciugare un cellulare bagnato

Prima di vedere come asciugare un cellulare bagnato è importante tenere a mente questi suggerimenti che impediranno il danneggiamento del telefono.

  1. Se il dispositivo si spegne quando cade in acqua, non dovrebbe essere riavviato per nessun motivo . È possibile che l'acqua sia già arrivata all'interno del telefono e abbia compromesso i circuiti. Cercare di riaccenderlo potrebbe solo peggiorare la situazione;
  2. Non devi scuoterlo o buttarlo via : potresti rovinare alcuni microchip ancora intatti;
  3. Non soffiare sul telefono : l'acqua potrebbe raggiungere le parti interne del dispositivo e comprometterne l'uso;
  4. Non cercare di asciugare il dispositivo con un asciugacapelli o collocandolo in un forno a microonde: il calore può surriscaldare lo smartphone e, nel peggiore dei casi, farlo esplodere.

Dopo aver elencato questi suggerimenti, vediamo come asciugare il nostro cellulare bagnato.

  1. Il primo passo è spegnere il telefono se è ancora acceso dopo essere caduto in acqua. È di fondamentale importanza spegnere il dispositivo per evitare qualsiasi possibilità di cortocircuito.
  2. Dovresti tenere il telefono in posizione verticale per alcuni secondi;
  3. Dopo aver completato la prima fase, arriva una delle operazioni più critiche dell'intera operazione: dovrai rimuovere la custodia protettiva, se la usi, e la scheda microSD e la scheda SIM dallo slot sul lato del telefono . Questa azione richiede la massima calma e precisione per non far scorrere l'acqua all'interno del dispositivo e causare danni ancora maggiori;
  4. Dopo aver rimosso la scheda microSD e la SIM sarà l'ora della batteria. E qui cominciano a sorgere problemi: non tutti i modelli di telefono consentono di rimuovere la batteria. Infatti, i dispositivi lanciati negli ultimi mesi hanno un corpo in alluminio unibody che non offre la possibilità di rimuovere la batteria. In questi casi, è necessario trovare una guida in linea che spieghi passo passo come rimuovere la batteria. Complicherà un po 'le operazioni, ma in un quarto d'ora o venti minuti dovresti riuscire a fare tutto;
  5. Una volta che sei riuscito a rimuovere la batteria e la scheda microSD con la carta SIM, puoi iniziare ad asciugare ogni elemento dello smartphone . Devi essere molto attento e paziente, senza applicare troppa forza, altrimenti un circuito interno potrebbe rompersi;
  6. Se l'acqua all'interno del telefono è più di quanto pensavi, puoi utilizzare un essiccatore elettrico per aiutarti nell'operazione. Ma stai molto attento a non surriscaldare il dispositivo, potrebbe diventare molto pericoloso;
  7. Dopo aver completato la fase di asciugatura, è necessario inserire il telefono, con tutti i componenti, in un contenitore pieno di riso . Può sembrare strano, ma in realtà è il modo più efficace per terminare l'asciugatura e riparare il tuo smartphone bagnato. Infatti, il riso riesce ad assorbire sia l'acqua che l'umidità presenti all'interno del dispositivo, asciugando perfettamente tutti i componenti;
  8. Il telefono deve rimanere all'interno del riso per almeno uno o due giorni . Durante questo periodo, non provare ad accendere il telefono per vedere se funziona. Inserisci la scheda SIM in un vecchio smartphone e usala per almeno ventiquattro o quarantotto ore;
  9. Dopo due giorni, è necessario rimuovere il telefono dal riso, inserire la batteria e accendere lo smartphone;
  10. Se il dispositivo non si accende, prova a caricare la batteria. Se la batteria non viene ricaricata, potrebbe essere stata danneggiata dopo che lo smartphone è caduto in acqua. In questo caso, hai due possibilità: acquistare una nuova batteria nella speranza che il telefono venga riacceso o scartato.
  11. Tuttavia, se la riparazione ha avuto successo, nei primi giorni dovresti prestare attenzione a tutti i problemi minori che trovi sul tuo telefono: prova tutte le funzioni, dal touch screen all'altoparlante per vedere se tutto va bene.