Cortisone: tutti i suoi effetti collaterali

Il cortisone è uno dei trattamenti medici più utilizzati per combattere alcune malattie. Tuttavia, i suoi effetti collaterali a lungo termine possono essere negativi per la salute . Vuoi sapere cosa sono? Prendi nota con il nostro articolo oggi.

Cos'è il cortisone?

Può essere somministrato in compresse, iniezioni o per via topica.

È un ormone steroideo che genera il nostro corpo nelle ghiandole surrenali. Questo ormone combatte molte malattie e, a volte, viene somministrato come medicina per trattare un determinato problema di salute.

È all'interno del gruppo di corticosteroidi, che vengono usati come farmaci anti-infiammatori per alleviare il dolore e per curare malattie come il cancro, tra molti altri.

A cosa serve?

Molti aerosol contengono cortisone.

Questo ormone può essere somministrato direttamente in compresse, attraverso un'iniezione o direttamente sulla pelle. I suoi usi abituali sono:

  • Come antinfiammatorio per curare malattie di ogni tipo.
  • Può aumentare i livelli di glucosio nel sangue.
  • È un potente anti- asmatico contro le reazioni allergiche o per prevenire quelle reazioni più inclini ad esso.
  • È usato negli aerosol per combattere l' ama.
  • È uno dei trattamenti più comuni per le persone con cancro, anche per recuperare l'appetito dei pazienti.
  • Serve ad alleviare il rossore della pelle o il prurito prima di reazioni cutanee avverse.
  • In caso di insufficienza surrenalica per il corpo a funzionare correttamente.

Effetti collaterali del cortisone

Il cortisone può causare insonnia e cambiamenti di umore.

Il cortisone viene solitamente usato come terapia di supporto se si tratta di una malattia grave, ma se il suo uso è troppo lungo, può produrre più effetti negativi dei benefici per la salute.

Alcuni dei suoi effetti collaterali sono:

  • L' insonnia o l'aumento dell'appetito sono le due conseguenze più immediate del trattamento.
  • Dopo un po ', appaiono la ritenzione di liquidi e un aumento del peso del paziente.
  • Cambiamenti di umore e irritabilità.
  • Nausea e bruciore di stomaco
  • Aumento della quantità di glucosio nel sangue, in modo che nei casi di una lunga malattia possa produrre diabete nel paziente.
  • Deterioramento nel tessuto delle ossa.