Come viene usata la punteggiatura

Sappiamo tutti come scrivere ma sappiamo davvero come utilizzare ogni segno di punteggiatura e cosa sono esattamente questi? Vediamo di seguito, una guida completa dei passaggi in cui spieghiamo come vengono utilizzati i segni di punteggiatura.

Anche se non sembra, i segni di punteggiatura sono una parte essenziale della scrittura . Spesso, è il dominio nel suo uso che distingue uno scrittore professionista da uno che non è o una persona che non commette errori e sa come dare un senso alla sua scrittura di fronte a chi non sa come esprimersi. I segni di punteggiatura sono stabiliti da un sistema di segni utilizzati per iniziare, terminare o separare frasi, parti di frasi o parole. Alla luce di questa definizione, vediamo quali sono gli elementi di punteggiatura e quali regole obbediscono.

Passi su come viene utilizzata la punteggiatura

Vediamo ora tutti e ciascuno dei segni di punteggiatura nella lingua spagnola e come vengono utilizzati correttamente.

Una premessa sull'uso di questi segni. Se non diversamente indicato, quando si scrive su un computer, ad esempio in un documento Word, ogni segno di punteggiatura deve sempre essere combinato con l'ultima lettera della parola precedente e separato con uno spazio dalla lettera iniziale della parola. parola che lo segue Vediamo ora come utilizzare ciascun segno di punteggiatura:

  1. Il punto fisso (.): Il punto fisso è il segno della punteggiatura più utilizzata insieme alla virgola. Serve a chiudere le frasi affermative. Viene anche usato per indicare le abbreviazioni delle parole. Ed è anche usato con numeri cardinali di oltre un migliaio, per separarne migliaia (ad esempio, 7000 o 12000).
  2. La virgola (, ) : la virgola è un altro elemento molto comune della punteggiatura. Serve a dare una leggera pausa al ritmo della preghiera. Rispetta solo una regola: non deve mai essere posta tra soggetto e verbo o tra verbo e complemento. Serve per elencare le cose (ad esempio: "Mi sono comprato, due pantaloni, una maglietta, una cintura e alcuni occhiali") o anche per evidenziare le date nelle frasi (ad esempio: "Mio padre Juan, nato il 20 febbraio 1947, visse sempre al limite ")
  3. Il punto e virgola (;): il punto e virgola è un segno di punteggiatura che indica una pausa più forte della virgola, ma più chiara del punto. Oggigiorno poco è usato per scrivere su carta ma ciò non significa che non dobbiamo usarlo, per esempio, in frasi indipendenti all'interno dello stesso testo o quando usiamo frasi di transizione come: di conseguenza, di conseguenza, per esempio, in aggiunta, tuttavia, invece, d'altra parte, tuttavia, in un altro modo e quindi.
  4. I due punti (:) : i due punti spiegano il contenuto della frase che li precede. Sono un segno di punteggiatura che può essere utilizzato solo una volta per frase. Nell'indicazione del tempo numerico, i due periodi separano le ore dei minuti (ad esempio, 10:35).
  5. I tre punti di sospensione (...) : Spesso abusati nel punteggio, le tre ellissi indicano una pausa prima di una frase importante. Possono essere posizionati all'inizio della frase (separati da uno spazio della parola successiva) o alla fine (allegati all'ultima parola e senza punto finale). Dobbiamo ribadire che ... ce ne sono tre, quindi, non è possibile inserire un numero casuale.
  6. Il punto esclamativo (!) : Il punto esclamativo indica una frase pronunciata enfaticamente. È un segno di punteggiatura che è buono da non abusare, se vuoi mantenere una certa sobrietà nella tua scrittura. In spagnolo o in spagnolo è usato sia all'inizio che alla fine della frase che vogliamo evidenziare. (per esempio: "Quanto sei bello!").
  7. Il punto interrogativo (?): Il punto interrogativo serve per indicare una frase che contiene una domanda. Di conseguenza, il punto interrogativo è uno dei segni di punteggiatura più comuni negli scritti in lingua spagnola e viene utilizzato sia all'inizio che alla fine della frase di domanda (ad esempio: "Che ore sono?"). .
  8. Il trattino (-) : il trattino viene utilizzato per indicare il segno di fine riga. Ed è anche usato per combinare due parole correlate (ad esempio, "il dizionario spagnolo-inglese"). Combina parole formate dalle stesse parole ripetute: "zig-zag". Indica anche un intervallo di due cifre: "la guerra degli anni '40 -'45".
  9. Virgolette (") : le virgolette sono uno dei segni di punteggiatura più inclini a un uso arbitrario, sebbene per regola vengano utilizzati per evidenziare, dialoghi, citazioni in prosa e parole utilizzate in un senso diverso da quello che hanno.
  10. L'asterisco (*) : L'asterisco è un segno di punteggiatura che viene talvolta utilizzato come riferimento per una nota a piè di pagina, soprattutto se si tratta di una nota isolata e in particolare se è allegata a un titolo. In alcuni casi, solo un asterisco o, più spesso, tre asterischi consecutivi indicano un'omissione volontaria da parte dell'autore del testo. Infine, in alcuni contesti specifici, questo segno di punteggiatura può avere valori particolari, come nella linguistica, dove l'asterisco precede l'etimologia che non è documentata.
  11. L'apostrofo (') : L'apostrofo viene utilizzato per indicare che una o più lettere mancano in una contrazione, (ad esempio: "Mi hanno spinto in avanti").