Misofonía: l'intolleranza ai suoni più quotidiani

La misofonia è la sensibilità selettiva al suono, un disturbo psichiatrico che provoca ansia e irritabilità nel paziente ascoltando rumori quotidiani come il gocciolare di un rubinetto, la tastiera del computer, l'azione del chewing gum, continua lo sbadiglio o lo spasmo tac di alcuni orologi. Tuttavia, il trigger più comune sono i suoni che provengono dalla bocca: mordere, fischiare, gargarizzare, baciare, sorseggiare e persino respirare. Ma da dove viene questo comportamento curioso?

Come funziona la misofonia?

I suoni fatti con la bocca sono i più insopportabili.

La misofonia è associata a un disturbo di personalità ossessivo-compulsivo, spesso causato da esperienze negative legate a questi suoni. Questa reazione inizia quando l'orecchio percepisce gli stimoli, trasformandoli in un impulso elettrico che viaggia verso il cervello attraverso i neuroni. È allora che interpreta il suono in modi diversi, dandogli l'importanza che considera.

Nella misofonia, questi suoni sono rappresentati come un avvertimento o minaccia, innescando nel paziente una sensazione molto spiacevole da cui vuole solo scappare. Questo sintomo può influenzare terribilmente la routine quotidiana dell'individuo, data la quantità di suoni stridenti a cui è esposto.

Principali sintomi della misofonia

La misfonia manca di un trattamento specifico.

Quasi tutti i suoni possono causare gli effetti peggiori, anche se alcuni potrebbero scomparire o far parte dell'elenco nel tempo. Tra i sintomi della misofonia troviamo:

  • La necessità di mimare i suoni che attirano la tua attenzione. È un'azione automatica che aiuta a ridurre l'intensità dell'impatto.
  • La comparsa di forti attacchi di panico .
  • Un comportamento aggressivo nei confronti della persona che sta generando quel suono fastidioso.
  • L' assenza di empatia da parte dell'ambiente più vicino.
  • Episodi di irritabilità, disagio, nervosismo e impotenza.
  • Tachicardia, sudorazione fredda e ansia.
  • Stai lontano dalla fonte del rumore.

Qualsiasi suono può scatenare i sintomi.

Sfortunatamente, non esiste un trattamento specifico per la misofonia. La maggior parte focalizza la propria attenzione su strategie che possono aiutare il paziente a convivere con il disturbo . La terapia cognitivo-comportamentale, le tecniche di gestione dello stress, l'ipnoterapia o la riabilitazione del tinnito sono alcune delle procedure più comunemente utilizzate. Una soluzione con risultati variabili che mira a rendere la vita più facile al 10% della popolazione mondiale.