Più di 3.500 alimenti ridurranno zucchero, grassi e sale

L'obesità e il sovrappeso sono diventati negli ultimi anni un'autentica epidemia globale, estendendo la sua influenza ad altre aree come l'esclusione sociale o la malnutrizione infantile. Le figure lo mostrano. La Spagna è il secondo paese con il più alto numero di persone obese in Europa, un problema che colpisce oltre il 25% della popolazione . Per oltre 641 milioni di persone in tutto il mondo.

Di fronte a questa situazione, il governo ha intrapreso un piano di collaborazione per migliorare la composizione di determinati alimenti e bevande . Più di 3.500 prodotti saranno obbligati a ridurre i livelli di zucchero, sale e grassi del 10%, al fine di favorire la salute dei consumatori.

Una misura che trasformerà il settore

Questa misura governativa interesserà quasi il 100% dell'industria alimentare.

Essendo un prodotto del consumo abituale tra bambini, giovani e famiglie, il piano interessa un totale di 500 aziende nel settore alimentare. All'interno di settori quali produzione, ristorazione, ristorazione o distribuzione, che rappresentano quasi il 100% del settore. L'obiettivo principale è quello di trasformare il contenuto di tutti questi prodotti, mantenendo il sapore, la consistenza e la sicurezza originali .

Seguendo questa misura, la riduzione degli zuccheri aggiunti raggiungerà il 10% in prodotti lattiero-caseari, salse, bevande analcoliche, nettari di frutta o prodotti a base di carne, tra gli altri ingredienti. Una percentuale che dovrà aggiungere tra il 3, 5% e il 7, 4% in alcuni prodotti come la crema pasticcera o lo yogurt greco con lo zucchero. Inoltre, buste monodose per stabilimenti e ristoranti elimineranno anche il 50% del loro contenuto.

Il piano dovrebbe essere completato nell'anno 2020.

Per quanto riguarda il sale, anche i derivati ​​della carne ne risentiranno, con un calo del 16% . Una quantità molto simile a quella di snack, patatine fritte o piatti pronti. Questi prodotti elimineranno anche il 10% di grassi saturi che includono, insieme a biscotti e pasticcini.

Il piano deve ancora aspettare qualche anno per entrare pienamente nella società, perché richiede la mobilitazione di un settore nella sua interezza. Tuttavia, il suo arrivo definitivo cambierà completamente lo stile di vita di un'intera generazione .