Qual è la maledizione o la sindrome di Ondina?

Nella mitologia germanica, Ondina ha sempre occupato un posto privilegiato tra i più superstiziosi. Questa ninfa acquatica si distingue per la sua incredibile bellezza e immortalità, pilastri di una felicità minacciata solo dall'amore di un mortale e della maternità. Un giorno, Ondina incontrò un audace gentiluomo con cui si sposò. "Possa ogni respiro che respiro mentre sono sveglio sia il mio impegno di amore e fedeltà a te " , pronunciò il marito durante i suoi voti.

Un anno dopo, la ninfa diede alla luce il suo primo figlio, attivando quella temuta mortalità e perdendo l'interesse del suo amante. Quando Ondina ha confermato l'infedeltà del marito, è caduto sotto l'influenza di una terribile maledizione. Quanto bene ha detto nel giorno del suo matrimonio, avrebbe solo potuto respirare mentre era sveglio. Una frase a cui è stato sottoposto per sempre.

Qual è la malattia di Ondina?

Questa malattia è già visibile nei primi mesi di vita.

Come tutte le storie mitologiche, la storia di Ondina è pura fantasia. Al contrario, lo strano affetto a cui dà il nome: la malattia di Ondina o sindrome da ipoventilazione centrale congenita. Questa diagnosi si riferisce a una serie di fallimenti nel sistema nervoso centrale, che alla fine influenzano il controllo autonomo della respirazione . Cioè, i pazienti che soffrono di questo disturbo non riescono a respirare mentre dormono, sebbene i loro polmoni e le loro vie aeree siano in buone condizioni.

I pazienti devono ricorrere a un sistema di respirazione assistita.

Non tutti i casi portano a questo risultato terribile e inaspettato, a volte l'individuo semplicemente non ha un sonno ristoratore . Tuttavia, nei casi più gravi sono costretti a dormire con un dispositivo di respirazione assistita, o ventilazione, durante la notte.

Questo perché i recettori chimici non ricevono quel segnale di allarme che indica la diminuzione dei livelli di ossigeno o l'aumento di anidride carbonica nel sangue . Una malattia genetica causata da una mutazione in un gene situato sul cromosoma 4.

Un paziente tra 15.000

Pochissimi sopravvivono ai primi tre mesi della malattia.

Tale è la sua peculiarità che fino a un decennio fa solo 200 casi erano stati certificati. Attualmente, una persona su 15.000 soffre di una tale condizione negli Stati Uniti. Questa strana natura ha impedito alla comunità medica di sviluppare un trattamento efficace per rendere la vita più facile per le persone colpite . È un processo estenuante che si conclude con molti dei pazienti durante i primi mesi della malattia. Sfortunatamente, la sindrome di Ondina non ha cura, aggravando ulteriormente la situazione.