Tutto ciò che devi sapere sulla controversa rete vaginale

Negli ultimi mesi, molte donne hanno alzato la voce per denunciare le ferite e le complicazioni causate dalla famosa rete vaginale dopo la loro installazione. Questo intervento chirurgico è nato per risolvere disturbi quali prolasso dell'organo pelvico, incontinenza urinaria da sforzo o disturbo del pavimento pelvico . Cioè, l'indebolimento e lo spostamento dei muscoli e dei legamenti che mantengono in posizione gli organi pelvici.

Un sintomo importante che è anche motivato dal sovraccarico che la donna soffre durante la gravidanza o dalla tensione a cui il suo corpo è sottoposto durante il parto. Questi problemi influenzano negativamente la qualità della vita dei pazienti, soprattutto se combinati con altri fattori come l'età o l'obesità.

Una salvezza tronca

La rete vaginale è realizzata con materiali sintetici o tessuto animale.

Con l'obiettivo di migliorare lo stato di salute delle oltre 100.000 donne colpite, nel 2002 la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha approvato l'impianto della rete vaginale, fatta di materiali sintetici o di tessuto animale. Questo dispositivo aderisce e si estende attraverso la parete vaginale, fungendo da supporto extra per i tessuti danneggiati.

Prima della rivoluzione che questo progresso prevedeva nella comunità medica, migliaia di impianti sono stati fatti in massa senza un adeguato controllo, follow-up o successivo addestramento . Più di 8.000 donne hanno intentato una causa dopo aver subito lesioni multiple dall'operazione. Una complicazione che la Food and Drug Administration ha confermato in una dichiarazione ufficiale nel 2011.

Complicazioni della rete vaginale

La rete vaginale può anche perforare organi vicini.

Dopo aver scoperto la vera natura dell'intervento, la rete vaginale viene utilizzata solo in casi di estrema gravità . Informare preventivamente i pazienti delle molteplici conseguenze che la loro installazione può comportare:

  • Infezione e dolore acuto
  • Problemi urinari
  • Aumento del prolasso e dell'incontinenza
  • Distacco della rete dalla parete vaginale
  • Disagio, disagio o sanguinamento durante i rapporti sessuali
  • Perforazione di un organo circostante
  • Erosione della rete attraverso la vagina

Gli esperti raccomandano di eseguire esercizi preventivi per rafforzare i muscoli vaginali e quindi evitare i disturbi che richiedono l'impianto della rete. Questo allenamento ha il muscolo pubococcigeo come il protagonista principale, costringendolo a eseguire costanti movimenti di contrazione e rilassamento.