Qual è la dose raccomandata di ibuprofene?

L'ibuprofene è per molti l'unica medicina essenziale nel tuo armadietto dei medicinali. Mal di testa, mestruale, disagio muscolare, febbre, stress dentale ... Non vi è alcun segno di resistenza. In questa versatilità risiede la sua popolarità, raggiunta nel 2011 oltre 90 milioni di contenitori venduti . Tuttavia, come con altri farmaci, il consumo di ibuprofene deve essere mantenuto entro i limiti raccomandati.

La tendenza all'auto-medicazione ha colpito terribilmente questo avvertimento, acquistando scatole e scatole di ibuprofene senza controllo. Un record che elude anche il numero di pillole che il paziente ingerisce quotidianamente o la quantità di milligrammi di ciascuna dose . Quanto ibuprofene possiamo assumere senza rischi?

Ibuprofene 400 mg o 600 mg?

Si raccomanda che la dose non superi mai i 400 milligrammi.

Gli esperti del settore sono sempre rimasti fedeli alla stessa raccomandazione. La dose di 400 milligrammi è abbastanza efficace da eliminare il dolore lieve e moderato. In questo modo, 600 milligrammi di ibuprofene non aggiungerebbero alcun ulteriore vantaggio al trattamento, ma potrebbero aumentare il rischio di effetti collaterali.

Si raccomanda che questa dose sia inclusa nel farmaco solo se è prescritta da una prescrizione medica, in genere per trattare patologie molto gravi. E non dovresti mai eccedere tre volte al giorno.

Effetti collaterali dell'eccesso di ibuprofene

Nel 2011 sono stati venduti oltre 90 milioni di contenitori.

Oltre ai problemi che la vostra salute potrebbe avere dopo l'eccessivo consumo di ibuprofene, un aumento della dose raccomandata influisce prima sull'efficacia del farmaco. Più pillole prendiamo, meno energia eserciteranno sulla malattia. Per il nostro corpo si abituerà al suo effetto. Quali altri rischi ti accompagnano?

  • L'uso usuale di ibuprofene dovrebbe essere sradicato in coloro che soffrono di problemi circolatori o cardiaci .
  • Il sistema digestivo può soffrire di sanguinamento, ulcere o irritazione dello stomaco e dell'intestino.
  • Stitichezza, distensione addominale, disturbi nervosi o vomito sono tra le conseguenze più comuni dell'uso di ibuprofene.
  • Può anche causare alterazioni nella funzione renale .