Esofagite: cause, sintomi e trattamento

Quando parliamo di esofagite ci riferiamo all'infiammazione della mucosa che riveste l'esofago, quella parte dell'apparato digerente che ha il compito di comunicare la bocca allo stomaco. La sua funzione principale è quella di impedire che il cibo che abbiamo ingerito e i succhi gastrici tornino indietro attraverso l'esofago. Un compito che è bloccato dalla malattia, causando un disturbo gastrico di grande disagio per il paziente.

L'esofagite provoca un forte bruciore alla gola.

Sebbene la causa di questa patologia sia chiara, ci sono alcuni fattori che aumentano il rischio di sofferenza. Ad esempio, tabacco, vomito ripetuto, obesità, ernia iatale o consumo di agrumi, caffeina, piccante o alcol.

L'esofagite peptica è uno dei tipi più frequenti, consistente nell'azione corrosiva dei succhi gastrici sullo strato interno dell'esofago. Inoltre, può sorgere un'altra serie di sintomi che influenzano direttamente il sistema digestivo. Per questo motivo, è molto importante controllare la loro evoluzione. Soprattutto se impedisce al soggetto di mangiare normalmente.

Principali sintomi dell'esofagite

L'azione corrosiva dei succhi colpisce in particolare il tessuto interno dell'esofago.

I sintomi dell'esofagite sono molto simili a quelli della gastrite, causando confusione nel paziente. Pertanto, è essenziale andare in studio medico per determinare correttamente la natura della malattia. Tra i sintomi usuali troviamo:

  • Bruciore o bruciore di stomaco
  • Sensazione di bruciore dallo stomaco alla gola
  • Difficoltà respiratoria intermittente e dolorosa
  • Perdita di appetito
  • febbre
  • Aspetto di ulcere allo stomaco
  • Nausea e vomito
  • Sapore acido o acido costante in bocca

Come possiamo sradicare la malattia?

Il succo di aloe vera è un rimedio casalingo più efficace.

Il trattamento dipenderà dal livello di gravità in cui si trova la malattia, nonché dalla presenza dei diversi sintomi. In termini generali, il paziente deve evitare cibi aggressivi per lo stomaco, preparare piccoli pasti ma frequentemente, fare a meno di tabacco e alcool o ridurre la massa corporea.

Inoltre, i rimedi casalinghi sono anche di grande aiuto. Il succo di aloe vera è molto efficace nell'alleviare l'irritazione dell'esofago . Un effetto simile all'aceto di sidro di mele, che va sempre miscelato con l'acqua.