Cosa causa singhiozzi e come possiamo risolverli?

Il singhiozzo è una reazione che è ben nota a tutti, quel suono irritante che fa contrarre il nostro corpo e la gola a chiudersi completamente. Tuttavia, conosci davvero la sua origine? Hypo è un movimento involontario, improvviso e ripetuto del diaframma, un muscolo che ha un ruolo importante nella respirazione dell'essere umano e del resto dei mammiferi. Questo spasmo incontrollato causa la chiusura delle corde vocali, che dà origine a quel caratteristico chirp.

Perché abbiamo il singhiozzo

Un'alterazione nel ritmo del diaframma provoca singhiozzo.

Normalmente, il singhiozzo si verifica quando il diaframma subisce un'alterazione nel suo meccanismo. Ad esempio, quando si inspira ed espira più velocemente del normale. Questo cambiamento innesca un disturbo transitorio e senza la minima importanza. D'altra parte, se il singhiozzo accompagna il paziente per diversi mesi, potrebbe essere una conseguenza di un'affezione gastrica, neurologica o metabolica .

Tra le cause più comuni di singhiozzo c'è il consumo eccessivo di alcol o cibi piccanti, un'irritazione del diaframma, disturbi dello stomaco, interventi addominali o episodi di nervosismo ed eccitazione.

Soluzioni efficaci

Uno dei rimedi più efficaci per trattenere il respiro il più possibile.

A causa della sua natura benigna, non esiste un trattamento medico contro il singhiozzo. Per risolverlo, ci sono innumerevoli rimedi casalinghi di incredibile efficacia. Sebbene nessuno di loro abbia ricevuto alcun sostegno dalla comunità scientifica. Tra queste soluzioni, la più popolare è quella di bere un bicchiere d'acqua con piccoli sorsi e senza fare pause. Ma non è l'unico:

  • Un altro rimedio infallibile è trattenere il respiro per diversi secondi e poi espirare lentamente. Un processo che deve essere ripetuto più volte.
  • Respirare lentamente in un sacchetto di carta .
  • Esegui la famosa manovra di Valsalva, cioè espira l'aria con la bocca e il naso chiusi.
  • Bere acqua inclinando il corpo in avanti.
  • Prendi un cucchiaio di zucchero, limone o aceto.
  • Ricevi un colpo alla schiena o uno spavento quando sei impreparato.
  • Nel peggiore dei casi, e se è stato dimostrato che non c'è alcun problema medico dietro, si consiglia di eseguire un massaggio nel seno carotideo o fare un lavaggio dello stomaco. Sempre sotto il controllo di esperti.