Combatti la stitichezza, un disturbo che colpisce 25 volte più donne che uomini

La stitichezza sta per diventare un'altra pandemia nel mondo occidentale . Le (cattive) abitudini alimentari e lo stile di vita sedentario sono due dei molti fattori che stanno aumentando il loro impatto nei paesi occidentali . Ma il più grande fattore determinante per le tue possibilità di soffrire di stitichezza è il genere: le donne soffrono 25 volte di più degli uomini.

Ciò che non fa distinzione tra i sessi è la ricetta per evitarlo e, se necessario, combatterlo. Definita come la diminuzione della frequenza dei movimenti intestinali (meno di tre volte alla settimana) e associata ad una maggiore consistenza delle feci, "ci sono alcune semplici linee guida disponibili per chiunque possa migliorare significativamente il transito intestinale", afferma il dott. Pedro Machado Liendo, specialista in coloproctologia del servizio di chirurgia generale e malattie digestive dell'ospedale Quirónsalud San José di Madrid.

Secondo lui, è possibile evitare la stitichezza o ridurne al minimo la frequenza se queste sette chiavi sono seguite , pratiche e facili da rispettare:

  1. Dieta ricca di fibre contenute in frutta, verdura e cereali, di cui è necessario assumere almeno due al giorno. "Tra i frutti, i migliori sono kiwi e prugne; e al contrario, la banana e la mela senza pelle dovrebbero essere evitate, dal momento che sono astringenti ", sottolinea lo specialista.
  2. Due litri di acqua al giorno (otto bicchieri). Questa è la quantità raccomandata per l'intero anno, anche se in estate il consumo di liquidi deve essere aumentato poiché il calore aumenta la possibilità di disidratazione.
  3. Crusca di grano Consumare uno o due cucchiai (tra 15 e 30 gr) mescolati con uno yogurt, quindi bere un bicchiere d'acqua (in qualsiasi momento della giornata).
  4. Meno alimenti trasformati Ad esempio, "concentrati maggiormente sugli alimenti e le ricette che contengono cereali integrali e meno su quelli che portano farina raffinata", afferma il dott. Machado Liendo.
  5. Esercitare l'esercizio regolarmente . E se a causa di problemi fisici oa causa di una controindicazione medica, le attività sportive non possono essere svolte, un'alternativa valida è camminare almeno 30 minuti al giorno.
  6. Vai in bagno non appena senti l'impulso di defecare. Dobbiamo prestare particolare attenzione quando lasciamo la nostra routine quotidiana, ad esempio in vacanza, poiché di solito ritardiamo l'atto defecatorio per motivi di modestia, conforto, ecc. "Grande errore", avverte il coloproctologo di Quirónsalud San José.
  7. Plantata ovata . Il Dr. Pedro Machado consiglia di assumere questo prodotto naturale tre volte al giorno, che può essere assunto anche durante la gravidanza e non è considerato un lassativo.