Scopri qual è il permesso mestruale

Ci sono donne che soffrono molto quando hanno le mestruazioni. Dolori all'addome inferiore, punture, vertigini e mal di testa. Ciò rende impossibile molte volte svolgere correttamente le attività quotidiane. Al lavoro succede anche, quindi in alcuni paesi, non in Spagna, c'è un permesso mestruale. Secondo una recensione condotta dall'Istituto per la qualità e l'efficienza in sanità (USA), una donna su dieci soffre di dismenorrea, cioè conseguenze negative sulla salute (come regole forti) nel ciclo mestruale.

Qual è il permesso mestruale?

Alcune aziende in alcuni paesi hanno iniziato a stabilire il permesso mestruale di cui sopra. Come una società del Regno Unito che ha implementato questa misura come beneficio per i suoi lavoratori. E questo consiste nel prendere un permesso mestruale (e di lavoro) durante questi giorni e non andare a lavorare.

Per godere di questo permesso è necessario richiedere un certificato medico che confermi che queste dolorose regole sono effettivamente sofferte.

Anche se abbiamo visto l'esempio precedente, in Europa il permesso mestruale è poco stilizzato e in Spagna non esiste. Ma in Giappone il permesso mestruale è previsto per l'anno 1947, oltre ad altri paesi asiatici come la Corea del Sud, l'Indonesia e Taiwan che lo includono nella loro legislazione.

Oltre al Regno Unito, l'Italia è uno dei primi paesi dell'UE che sta studiando per presentare una proposta di legge alla Camera dei Deputati per attuarla. Se approvato, diventerebbe il primo paese europeo a riconoscere il permesso mestruale.

Questa misura può implicare un certo timore da parte delle donne che finiscono per vederlo come una discriminazione sul lavoro nei confronti degli uomini. Ma questo dipende da ogni paese e compagnia. Se non vi è alcun problema per la flessibilità del lavoro e le mestruazioni sono viste come un problema puramente sanitario che ha dettato un medico con una giustificazione per la mancanza di alcuni giorni, quindi non dovrebbe essere visto come qualcosa di male all'interno dell'azienda.

Ciò che è chiaro è che il permesso mestruale deve essere giustificato con un certificato medico, proprio come qualsiasi altro congedo per malattia o congedo per malattia. Non è noto se in Italia questo permesso sarà approvato e se sarà seguito nel resto dei paesi dell'UE. In Spagna, resta da vedere.