Quali malattie causano dolore alle ossa

Il dolore osseo inizia ad essere abbastanza comune tra la popolazione adulta. Sebbene le cause siano diverse, si ritiene che una parte possa corrispondere a problemi genetici e allo sviluppo di condizioni diverse.

Questo dolore può rappresentare molte cose e dovrebbe essere esplorato dal medico. Vediamo le possibili malattie che causano dolore alle ossa .

artralgia

È una patologia delle ossa, che è caratterizzata da un intenso dolore alle articolazioni. Spesso si confonde con l'artrite, ma quest'ultima si basa sull'infiammazione articolare, mentre l'artralgia consiste nel dolore di essi.

In questo caso, è un dolore intenso che, allo stesso tempo, potrebbe essere una conseguenza di un'altra malattia.

Cancro alle ossa

Secondo l'American Cancer Society, uno dei sintomi più comuni del cancro alle ossa è il dolore nell'osso colpito. All'inizio, il dolore non è costante. Può peggiorare di notte o quando si utilizza l'osso, ad esempio, dolore alla gamba quando si cammina. Man mano che il cancro cresce, il dolore sarà più costante.

fibromialgia

La Società Spagnola di Reumatologia (SER) specifica che una delle manifestazioni cliniche più frequenti della fibromialgia è il dolore muscolare, che di solito appare cronicamente e dura per più di tre mesi. Questo dolore colpisce molte diverse parti del corpo e deriva da stimoli non dolorosi e provoca dolore più del normale in relazione allo stimolo doloroso.

osteoporosi

Questa condizione è un disturbo che causa la debolezza delle ossa e la tendenza alla frattura. Uno dei sintomi è il dolore osseo anche se inizialmente ci sono pochi sintomi e postura curvata in seguito o fratture ossee.

osteoartrite

Quando si parla di osteoartrite si riferisce a un disturbo delle articolazioni che è caratterizzato dal deterioramento della cartilagine di questi. Questo può essere accompagnato da dolore osseo. Va notato che le persone con diabete di tipo 2 hanno un rischio maggiore di soffrire di artrosi, probabilmente a causa dell'obesità. Altri sintomi, oltre al dolore articolare, sono gonfiore e rigidità, perdita di flessibilità o movimento delle articolazioni.